parallax background

Dal 11 al 13 Ottobre 2019
Siena e il Chianti

Siena e il Chianti

Dal 11 al 13 Ottobre 2019

BOZZA DI PROGRAMMA
1° GIORNO: VENERDÌ 11 OTTOBRE: CHIERI - CASTELLINA - RADDA IN CHIANTI
Ritrovo dei partecipanti a Chieri in Piazza Europa, sistemazione in autobus GT riservato e partenza per la Toscana in direzione della zona del Chianti, famosa zona collinare tra Firenze e Siena rinomata per i suoi eccellenti vini. Soste tecniche lungo il percorso e colazione servita a bordo. Arrivo a Castellina in Chianti e visita guidata del borgo che, risalente all'epoca etrusca, presenta molti resti visibili e visitabili. Verso la metà del 1200 i fiorentini trasformarono la città in un'importante roccaforte grazie alla sua posizione strategica, tra Firenze e Siena, e ancora oggi si può ammirare l'antica Rocca. Castellina fu distrutta molte volte durante gli scontri tra queste due potenti città toscane, e ogni volta che avveniva la ricostruzione, le sue mura difensive diventavano sempre più grandi. Secondo la leggenda, fu chiesto anche al Brunelleschi di lavorarne al progetto per la costruzione. Sotto le antiche mura corre un impressionante tunnel sotterraneo, oggi conosciuto come la “Via delle Volte”, che ospita negozi, botteghe artigiane e ristoranti; il tunnel gira intorno alla città, racchiudendo da sotto il centro storico. Un tempo era una strada all'aperto, ma quando ci fu necessità di espandere la città fu deciso di costruire sopra questa strada, trasformandola in un tunnel dalla conformazione particolare. Pranzo in ristorante. Trasferimento a Radda e visita guidata di questo spettacolare borgo medievale racchiuso anch'esso da possenti mura difensive, situato sulla cima del colle che divide le valli di Arbia e Pesa. Al suo aspetto tipicamente medievale, caratterizzato da stradine strette e dai classici edifici a torre del periodo, si aggiunge il fascino tradizionale toscano delle facciate in pietra locale. Non c'è da stupirsi che in passato Radda sia stata la capitale della regione del Chianti: la sua posizione strategica, infatti, servì come punto di coordinazione tra le vicine cittadine di Gaiole e Castellina. Al termine delle visite trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: SABATO 12 OTTOBRE: SIENA
Dopo la prima colazione trasferimento a Siena e intera giornata dedicata alla visita guidata di questa magnifica città d’arte. Siena secondo la leggenda fu fondata da Senio, figlio di Remo, e in città si trovano diverse statue raffiguranti i mitici Romolo e Remo allattati dalla lupa. Fulcro della città è la famosa Piazza del Campo, dalla particolare forma a conchiglia, nella quale si tiene il celebre Palio: uno degli appuntamenti più importanti per tutti i senesi. La piazza è il nucleo centrale di Siena fin dal tempo dei Romani, che qui avevano il loro Foro. La piazza fu ripavimentata durante il Governo dei Nove, un gruppo semi-democratico al potere tra il 1287 ed il 1355, con una suddivisione in nove sezioni in memoria del Governo e simboleggia il mantello della Madonna che protegge la città. Il Campo, come viene chiamata la piazza, è dominata dal rosso Palazzo Pubblico e dalla sua torre, chiamata Torre del Mangia. Il Palazzo Pubblico, così come il Duomo di Siena, fu costruito durante il Governo dei Nove, che fu il periodo di massimo splendore economico e culturale di Siena. Il Palazzo ancora oggi ospita gli uffici del Comune, analogamente a Palazzo Vecchio a Firenze. Dal cortile interno al Palazzo si accede al Museo Civico ed alla Torre del Mangia, in cima alla quale, saliti i 500 gradini, si gode di una splendida vista sulla città. Pranzo in ristorante in corso di visite. Tra i tesori della città vi è certamente il Duomo di Siena, ovvero la Cattedrale di Santa Maria Assunta, uno degli esempi più notevoli di chiesa in stile romanico-gotico italiano. Imponente, quasi abbagliante per l’ampio uso di marmo bianco, il Duomo affascina anche solo dall’esterno. Internamente la Cattedrale è arricchita da opere firmate nientemeno che da Donatello, Nicola Pisano, Michelangelo e Pinturicchio. L’interno, come l’esterno, è decorato in marmo bianco e verde scuro quasi nero, che sono i colori rappresentativi di Siena. Al termine delle visite, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° GIORNO: DOMENICA 13 OTTOBRE: SAN GIMIGNANO - CERTALDO - CHIERI
Dopo la prima colazione, partenza per San Gimignano e visita guidata della piccola e affascinante città fortificata, famosa per la sua architettura e per le sue belle torri medievali che rendono il profilo cittadino davvero unico. Nel periodo più florido, le ricche famiglie di San Gimignano arrivarono a costruire ben 72 torri come simbolo del loro benessere e potere; di queste oggi ne rimangono solo più 14. Dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1990, San Gimignano è una delle piccole perle della provincia senese e offre anche ottimi prodotti locali come lo zafferano e il vino bianco chiamato Vernaccia di San Gimignano. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per il rientro a Chieri, previsto in serata.
castellina_inchianti
san-gimignano-696x464

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA € 380,00

per iscrizioni con acconto entro il 25/07/2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA € 400,00

per iscrizioni dal 26/07/19 e fino a esaurimento posti


SUPPLEMENTO SINGOLA € 55,00 A PERSONA


QUOTA D’ISCRIZIONE OBBLIGATORIA € 15,00 A PERSONA*

*include polizze medico bagaglio e annullamento
Il viaggio sarà confermato con minimo 35 partecipanti
La quota comprende:
- Viaggio in autobus GT
- Costi di check-in e parcheggi
- Colazione a bordo la mattina della partenza
- Le visite guidate come da programma (Castellina e Radda, Siena e San Gimignano)
- 3 pranzi in ristorante con bevande incluse
- Sistemazione in hotel 3 o 4 stelle con trattamento di mezza pensione
- Assistenza di accompagnatore di agenzia
La quota non comprende:
- * quota d’iscrizione che include polizze medico bagaglio e annullamento
- Le bevande ai pasti
- Gli ingressi
- La tassa di soggiorno da saldare in hotel
- Quanto non specificato ne a quota comprende

CONTATTI E INFO