parallax background

Domenica 12 Luglio 2020
Il Lago d’Orta

IL LAGO D’ORTA:
ORTA, L’ISOLA DI SAN GIULIO E OMEGNA

Domenica 12 Luglio 2020

BOZZA DI PROGRAMMA

Ritrovo dei partecipanti a Chieri in Piazza Europa,, sistemazione in autobus GT e partenza per il Lago d’Orta. Piccolo snack servito a bordo e sosta tecnica. Arrivo a Pettenasco, incontro con la guida e imbarco sul battello di linea che, con una navigazione di 20 minuti durante il quale si vedrà anche la famosa Villa Crespi, ci collegherà all’unica isola del Lago d’Orta: l’isola “del silenzio”. Chiamata anche Isola di San Giulio, ospita la Basilica dedicata al Santo, un antico luogo di pellegrinaggio. La leggenda narra che quest’isola, un tempo, fosse uno scoglio abitato da serpi e terribili mostri fino a quando, nel 390 d.C., vi approdò San Giulio. Attraversando le acque del lago sopra il suo mantello, fondò una chiesa nella quale scelse poi di essere sepolto e trasformò così l’isola nel centro di evangelizzazione della regione. Proseguimento in battello per Orta, villaggio annoverato fra i Borghi più belli d’Italia, caratterizzato da strette viuzze pedonali fiancheggiate da antichi palazzi e graziosi negozietti. Affascinante è la piazza che affaccia sul lago d'Orta e sull’isola di San Giulio, distante solo poche centinaia di metri dalla sponda. La piazza, oggi dedicata a Mario Motta, partigiano del Cusio, è il salotto di Orta, cuore della vita cittadina: qui, sin dal 1228, al mercoledì, si svolge il mercato. Al termine delle visite imbarco da Orta verso Pettenasco e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento per una passeggiata a Omegna, cittadina all'estremità settentrionale del Lago d'Orta che rappresenta il perfetto connubio tra tradizione e innovazione, circondata da un'incantevole cornice di montagne. Partendo dal tracciato pedonale che percorre interamente il lungolago si possono scorgere quei piccoli porticati tipici di un borgo fondato dai Romani e già esistente nel IV secolo d.C.: in quei tempi l'abitato era protetto da una cinta muraria sulla quale si aprivano cinque porte, di cui oggi ne rimane da ammirare soltanto una. Altro tratto distintivo di Omegna, è il canale Nigoglia, unico fra gli emissari dei laghi prealpini a defluire verso nord, che fuoriesce dal Lago: una piccola passeggiata-ponte permette al visitatore di ammirare le acque del torrente e i pesci che qui trovano ristoro.
Al termine delle visite incontro con il bus e rientro a Chieri.
aperturaomegna
ORTA SG

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA € 79,00

Il viaggio sarà confermato con minimo 25 partecipanti

LA QUOTA COMPRENDE :
• Viaggio in autobus riservato
• Costi di autostrade, check-in e parcheggi
• Piccolo snack a bordo del bus
• Le visite come da programma
• Biglietto per il battello di linea (Pettenasco – Isola San Giulio – Orta – Pettenasco)
- Pranzo in ristorante (3 portate, bevande e caffè)
- Assistenza di un accompagnatore di agenzia
LA QUOTA NON COMPRENDE :
• Ingressi non specificati ne "La quota comprende"
• Quanto non espressamente citato ne la quota comprende
LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE LE VISITE GUIDATE:
- Prima di effettuare la visita ciascun partecipante è tenuto a misurare la temperatura corporea a casa. Le visite non sono consentite nel caso in cui la temperatura superi i 37°;
- Compilare l’autocertificazione che verrà fornita dal capogruppo o dall’accompagnatore prima dell’inizio della visita;
- E’ obbligatorio indossare le mascherine, sia negli spazi aperti che in quelli chiusi, in maniera corretta e che garantiscano la copertura di naso e bocca;
- Durante la visita è obbligatorio mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri partecipanti;
- Guanti e igienizzante per le mani non sono obbligatori ma sono comunque raccomandati.

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE I TRASFERIMENTI IN AUTOBUS:
- I posti sull’autobus saranno pre-assegnati dall’agenzia e garantiranno le distanze di sicurezza imposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: un sedile libero accanto ad ogni posto occupato, con un massimo di 2 passeggeri per ogni fila da 4 posti;
- La prima fila dovrà essere sempre libera e non sarà mai occupabile dai passeggeri;
- La salita e la discesa dall’autobus dovranno essere effettuati in maniera tale da mantenere la distanza di sicurezza minima di almeno 1 metro;
- Gli autobus della Autoservizi Rosso sono regolarmente igienizzati e sanificati prima e dopo ogni servizio;
- La sera precedente il servizio all’interno dei bus della Autoservizi Rosso viene vaporizzata una sostanza antibatterica al fine di sanificare l’ambiente;
- La manutenzione dell’impianto di condizionamento dei bus della Autoservizi Rosso viene regolarmente effettuata dalle officine di assistenza e a seguito dell’emergenza Covid-19, implementata con prodotti sanificanti.
N.B. L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA

CONTATTI E INFO