Il viaggio sarà confermato con minimo 30 partecipanti.

Finalborgo, il forte San Giovanni e la Loano dei Doria

Sabato 11 Giugno 2022

PER GREEN PASS E MASCHERINE NORMATIVE DA VERIFICARE PRIMA DELLA PARTENZA

€ 53,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA

Ritrovo dei partecipanti a Chieri, sistemazione in autobus GT e partenza per la Liguria con sosta tecnica lungo il tragitto. Colazione servita a bordo.
Arrivo a Finalborgo e visita di uno dei “Borghi più Belli d'Italia”: un gioiello a pochi passi dal mare che incanta con la sua atmosfera d'altri tempi. Chiuso tra mura medievali ancora ben conservate, intervallate da torri semicircolari e interrotte solo in corrispondenza delle porte, il Borgo di Finale offre una sensazione di protezione e raccoglimento. L´antica concezione difensiva e comunitaria sopravvive nel reticolato delle vie, disposte perpendicolarmente tra loro a formare scorci affascinanti in spazi contenuti.
Percorsi gli stretti vicoli, ogni piazza è una conquista e una sorpresa, in grado di esibire meraviglie nella "pietra del Finale", l´ardesia che adorna portoni, si modella in colonne, diamanti, ornamenti.
Proseguimento con la visita del Forte San Giovanni (che da poco ha riaperto al pubblico!) percorrendo la strada Beretta, inaugurata nel 1666 dall'Infanta di Spagna Margherita d'Austria. Il forte venne edificato tra il 1640 e il 1644, allo scopo di rafforzare le difese poco sopra il punto in cui si incontrano le valli del
Pora e dell'Aquila. La costruzione si sviluppò con una tenaglia sul fronte meridionale e da una serie di cortine costituite da un'alta scarpa con cordolo di coronamento e basso parapetto sovrastante, priva d'aperture e con guardiole pensili sugli spigoli. Ulteriori interventi sulla fortezza furono guidati dall'ingegnere spagnolo Gaspare Beretta tra il 1674 ed il 1678. La fortezza fu abbandonata dagli spagnoli nel 1707 e, dopo la sottomissione a Genova nel 1713, venne parzialmente distrutta. Nel 1822 fu adattata a penitenziario. Dal 1960 è di proprietà demaniale e negli ultimi anni è stata interamente restaurata.
Tempo a disposizione per il pranzo libero.
Nel pomeriggio visita di Loano, che conserva un centro storico di notevole interesse monumentale tra i meglio conservati della Liguria. Il cuore della seicentesca Loano dei Doria custodisce monumenti pubblici grandiosi: Palazzo Doria (costruito nel 1578), attuale sede del Comune ed un tempo palazzo residenziale di Giovanni Andrea Doria e della moglie Zenobia Del Carretto. L’edificio attribuito a Galeazzo Alessi (1500-1572), ingegnere capo di Genova ed architetto di spicco, fu realizzato secondo il concetto del palazzo fortezza ed a rafforzare tale idea sorge ad ovest di esso una torre pentagonale a base irregolare che riproduce il perimetro delle mura. Completano il complesso di Palazzo Doria i suoi giardini, ora in parte destinati a teatro all’aperto, la fontana storica chiamata Fontana Giovanna e la Loggetta che si affaccia sulle mura pentagonali che circondano il palazzo e su Ponte San Sebastiano, ricostruito nel 1691 da un ponte più antico che univa il borgo murato all’antico castello.
Al termine delle visite incontro con il bus e partenza per il rientro a Chieri.

N.B. L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA

La Quota comprende: La Quota non comprende:

- Viaggio in autobus GT riservato
- Spese di autostrade, check-in e parcheggi
- Colazione a bordo del bus
- Le visite come da programma
- Assistenza di un accompagnatore di agenzia

- Ingressi (l’ingresso al Forte S. Giovanni all’atto della stesura del programma è previsto gratuito)
- l pranzo
- Quanto non specificato nella sezione “la quota comprende”


Prodotti Correlati