Il viaggio sarà confermato con minimo 25 partecipanti.

La Lunigiana e la Val di Taro: Un weekend tra castelli e borghi

Da Sabato 19 a Domenica 20 Giugno 2021

Un weekend alla scoperta di una delle zone meno conosciute dell'Appenino Tosco-Emiliano tra borghi, castelli medievali e gastronomia tipica. 

€ 250,00
PROMO MARZO A PERSONA con relativo acconto
entro il 31-03-2021

€ 265,00
QUOTA PROMOZIONALE A PERSONA con relativo acconto
entro il 19-04-2021

€ 280,00
QUOTA BASE

€ 30,00
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA

€ 12,50
PACCHETTO INGRESSI DA PRENOTARE ALL'ATTO DELL'ISCRIZIONE

€ 13,00

QUOTA D'ISCRIZIONE OBBLIGATORIA (include polizza medico, bagaglio e annullamento + garanzie covid) 

1° GIORNO: CHIERI – BARDI – BORGO VAL DI TARO
Ritrovo dei partecipanti a Chieri, sistemazione su autobus GT riservato e partenza in direzione dell’Emilia Romagna. Soste tecniche lungo il percorso e colazione servita a bordo.
Arrivo a Bardi per la visita di questo piccolo borgo posto in posizione panoramica lungo la Via Francigena. Addentrandoci fra le sue vie incontriamo la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Addolorata che custodisce nell'ampio interno un'opera giovanile del Parmigianino. Ma ciò che più colpisce di questa cittadina è la mole del suo famoso e imponente Castello, che la domina dall’alto. Esempio di architettura militare medievale, si erge maestoso su uno sperone di diaspro rosso; più volte rimaneggiato, conserva ancora il vecchio mastio e le alte torri angolari che scandiscono un percorso particolarmente suggestivo per il visitatore, permettendogli di compiere per intero il giro delle mura lungo il cammino di ronda, sostenuto da beccatelli trilobati molto decorativi.
Al termine delle visite trasferimento al ristorante per il pranzo.
Nel pomeriggio proseguimento per Borgo Val di Taro. Considerata la capitale dell’alta Val Taro, nell’Appennino Parmense, vanta una posizione strategica a cavallo di tre regioni: Emilia Romagna, Toscana e Liguria. Il centro del paese è caratterizzato dai resti di un antico castello, chiese romaniche e palazzi storici, ma il vero vanto della zona è il gustoso fungo porcino, fregiato del marchio di qualità IGP. Passeggiando per le vie si potrà assaporare la tranquillità, la semplicità e la gastronomia tipica, ma soprattutto la storia di questo borgo montano che va dalle origini romane fino ai numerosi episodi legati alla Resistenza, di cui fu teatro nella Seconda Guerra Mondiale.
Al termine delle visite trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GIORNO: PONTREMOLI – PIEVE DI SORANO – BAGNONE – FILETTO
Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento per il centro storico di Pontremoli, considerata la porta della Toscana. Caratteristica città medievale sulla Via Francigena ricca di storia e tradizioni, ha alcuni punti di grande interesse come la grande Cattedrale barocca di Santa Maria Assunta, con la facciata in marmo bianco e uno sfarzoso interno in perfetto stile Rococò, ma ciò che salta subito all’occhio è il Castello del Piagnaro, la maestosa fortezza che domina tutto l’abitato cittadino. Sorto intorno all'anno mille con funzioni di difesa e di controllo stradale, ha rappresentato l'ultimo baluardo della difesa dei cittadini in svariate occasioni. Il suo nome altisonante e singolare deriva dalle piagne, lastre in pietra arenaria tratte da cave locali dal caratteristico colore grigio. Al suo interno è situato un piccolo ma straordinario museo, il Museo delle Statue Stele Lunigianesi: collocate in un’ambientazione suggestiva, sono sculture antropomorfe preistoriche che rappresentano nella pietra locale guerrieri e donne di rango caratterizzati dalla tipica testa a mezzaluna.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento delle visite tra pievi e borghi medievali.
A pochi km da Pontremoli si trova la Pieve di Sorano, eccezionale esempio di architettura romanica lunigianese, edificata in una zona ricchissima dal punto di vista archeologico dove sono stati rinvenuti, negli ultimi anni, reperti preistorici (statue stele e sepolture) romani e medievali.
Proseguendo verso sud si entra nell’area del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, dal 2015 Riserva UNESCO, all’interno del quale troviamo il borgo medievale di Bagnone, considerato uno dei più pittoreschi di tutta la Toscana. Situato in una zona strategica all’incrocio tra le principali vie di comunicazione della zona, è edificato su una serie di suggestive gole e cascate naturali, caratterizzato da vicoli porticati e piccoli ponti in pietra, ed è dominato dal Castello Malaspina, che ne sovrasta il centro abitato.
Infine proseguimento per Filetto, caratteristico borgo medievale dalla forma quadrilatera circondato da una antica selva di castagni secolari, celebre oggi per i suoi mercati antiquari e le rievocazioni medievali che qui hanno luogo. Di grande bellezza ed interesse sono la piazza d’armi, le torri e le mura, le monumentali porte cinquecentesche che racchiudono il borgo e gli eleganti portali delle case prospicienti la via centrale, che rendono questa località molto originale.
Al termine delle visite rientro a Chieri, previsto in serata. 

N.B:
1. L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA
2. GARANTIAMO IL RIMBORSO della quota versata (non derivante da voucher) nel caso in cui dovessimo annullare il viaggio o posticiparlo a nuova data a causa di restrizioni Covid. Il rimborso avverrà entro 7 giorni dalla data di annullamento.

La Quota comprende: La Quota non comprende:

- Viaggio in autobus GT riservato
- Spese di autostrade, check-in e parcheggi
- Colazione a bordo del bus la mattina della partenza
- Sistemazione in hotel 3/4 stelle con trattamento di mezza pensione
- I pranzi in ristorante
- Le visite come da programma
- Assistenza di un accompagnatore di agenzia

- Il pacchetto ingressi Castello di Bardi e il Castello del Piagnaro € 12,50
- Eventuali altri ingressi non previsti alla stesura del programma
- Mance e spese personali
- Le bevande ai pasti (ove previste verranno riconfermate dall’accompagnatore)
- La tassa di soggiorno da pagare in loco
- Quanto non specificato nella sezione “la quota comprende” 

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE LE VISITE GUIDATE:
- Prima di effettuare la visita ciascun partecipante è tenuto a misurare la temperatura corporea a casa. Le visite non sono consentite nel caso in cui la temperatura superi i 37,5°;
- Compilare l’autocertificazione che verrà fornita dall’accompagnatore prima dell’inizio della visita;
- E’ obbligatorio indossare le mascherine, sia negli spazi aperti che in quelli chiusi, in maniera corretta e  che garantiscano la copertura di naso e bocca;
- Durante la visita è obbligatorio mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri partecipanti
- Guanti e igienizzante per le mani non sono obbligatori ma sono comunque raccomandati 

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE I TRASFERIMENTI IN AUTOBUS:
- I posti sull’autobus saranno pre-assegnati dall’agenzia e garantiranno le distanze di sicurezza imposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
- La salita e la discesa dall’autobus dovranno essere effettuati in maniera tale da mantenere la distanza di sicurezza minima di almeno 1 metro;
- Gli autobus della Autoservizi Rosso sono regolarmente igienizzati e sanificati prima e dopo ogni servizio;
- La sera precedente il servizio all’interno dei bus della Autoservizi Rosso viene vaporizzata una sostanza antibatterica al fine di sanificare l’ambiente;
- La manutenzione dell’impianto di condizionamento dei bus della Autoservizi Rosso viene regolarmente effettuata dalle officine di assistenza e a seguito dell’emergenza Covid-19, implementata con sanificanti.


Prodotti Correlati