Il viaggio sarà confermato con minimo 4 partecipanti.

Sardegna del Sud con Gabry e Max

Da Lunedì 26 a Giovedì 29 Aprile 2021

Parti con Gabriella e Massimiliano per avere tutti i servizi necessari e l’appoggio per visitare in liberta’ ma con l’assistenza e i consigli di Gabry e Max.
Le auto saranno guidate da Gabry e Max e i costi di parcheggio e carburante saranno suddivisi a fine viaggio tra i partecipanti.

€ 560,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA BASE 4 PARTECIPANTI

€ 180,00
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA

€ 25,00

QUOTA DI ISCRIZIONE OBBLIGATORIA
Include polizza medico bagaglio e annullamento (incluse garanzie Covid)

26/04 MILANO MALPENSA – CAGLIARI 10:30 - 12:00
29/04 CAGLIARI – MILANO MALPENSA 17:50 - 19:10

1° GIORNO: CHIERI – MILANO MALPENSA – CAGLIARI
Partenza da Chieri e trasferimento all’aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle pratiche di check-in e imbarco sul volo per Cagliari, con bagaglio a mano incluso*.
Arrivo a Cagliari, ritiro del veicolo in loco e trasferimento in centro città. Tempo a disposizione alla scoperta della città e per il pranzo libero.
Cagliari è una delle sorprese inaspettate che la Sardegna del Sud regala: solare e vivace, ricca di storia, arte e cultura a pochi passi dal mare, questa bellissima città ha una lunga storia segnata da un susseguirsi di insediamenti e dominazioni che hanno lasciato nel capoluogo sardo numerose tracce tuttora visibili. Il suo centro si divide in quattro quartieri storici, ciascuno con un'anima diversa ma fiera: Castello, la parte medievale con le mura e i bastioni, ma anche quella delle grotte e dei sotterranei; Stampace, detto "delle sette chiese", dall'anima silenziosa, artistica e spirituale; Villanova, un tempo dimora di contadini e pastori, con case basse e vie acciottolate all'ombra delle mura del bastione; Marina, l'antico quartiere di pescatori e marinai, oggi cuore pulsante della città. Tra botteghe artigiane, trattorie, mercati tradizionali e chiassose vie, Cagliari cela tesori di ogni genere dai resti archeologici ai musei ai chiostri, tutti impregnati di spirito del popolo cagliaritano. Oltre a storia e cultura la città offre anche tante meraviglie naturali: aree lagunari popolate da numerose specie di uccelli, parchi verdi e belle spiagge che durante la bella stagione si animano di giorno e di notte regalando relax e tanto divertimento a turisti e locali.
Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

*Bagaglio a mano: 1 solo collo a persona dimensioni 56x45x25cm – peso max 10 kg. Nessun collo extra come borsette, marsupi o zainetti è consentito.

2° GIORNO: BARUMINI - SAN GAVINO MONREALE
Dopo la prima colazione in hotel partenza per Barumini, borgo dalla grande importanza storica legata soprattutto al suo sito nuragico Su Nuraxi: una delle aree archeologiche più importanti di tutta la Sardegna, inserito anche nell'elenco dei siti Patrimonio UNESCO. La cittadina si trova a ridosso della Giara dei Gestori, un paesaggio molto suggestivo tra rocce vulcaniche, boschi e sugheri, famoso anche per i cavallini della Giara, una specie endemica di cavalli nani. Barumini presenta un nucleo storico artisticamente molto ricco, con edifici storici e religiosi di spessore come il Palazzo dei Marchesi Zapata e la Chiesa di Santa Tecla. L'attrazione principale della cittadina resta però Su Nuraxi, un nuraghe molto grande e suggestivo che ogni anno richiama migliaia di visitatori. Il monumento megalitico è una vera e propria reggia costruita con pietre vulcaniche, al cui centro svetta una grande torre di circa 3000 anni di storia e con quattro torri minori costruite successivamente ai quattro punti cardinali del complesso. Fuori dalla reggia si trova un vero e proprio villaggio costituito da circa cinquanta alloggi a pianta circolare. Al termine, trasferimento a San Gavino Monreale, piccola cittadina di origine nuragica che ancora oggi mostra la struttura urbanistica tipica dei centri di cultura agricola. Il suo centro storico ospita antiche costruzioni fatte col ladiri, antico materiale che rendeva così caratteristiche e suggestive le case tipiche del luogo. San Gavino è un borgo per tutti i gusti: qui troveranno pane per i loro denti gli amanti dell’archeologia industriale grazie alla fonderia, quasi totalmente in disuso, che permette di ammirare le forme e l’architettura industriale dei primi del secolo scorso; gli amanti della storia potranno visitare il museo “Sa Moba Sarda” ricco di testimonianze della cultura agricola che ha caratterizzato il centro prima del processo di industrializzazione; a livello gastronomico, San Gavino è la patria dell'Oro Rosso, il famoso zafferano per il quale ogni novembre viene allestita la Fiera Internazionale. Non mancano gli eventi tra i quali ha un forte richiamo il Carnevale Sangavinese che raduna migliaia di persone da tutta l’Isola. Infine, per scoprire San Gavino Monreale non può mancare il tour dei Murales, dove colori e soggetti di vario genere decorano i muri delle case rendendo il borgo un vero e proprio museo a cielo aperto.
Visite e pranzo liberi.
Ritorno in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

3° GIORNO: CARLOFORTE – SANT’ANTIOCO – PORTO PINO – CHIA
Colazione in hotel. Partenza per Portovesme, imbarco sul battello e trasferimento a Carloforte, sull'Isola di San Pietro. La cittadina è inserita nell'elenco dei Borghi più Belli d'Italia ed è l'unico centro abitato dell'isola. Riesce a conquistare immediatamente con le sue viuzze che si inerpicano su un lieve pendio, gli scorci colorati e le vedute sul mare, il porticciolo e le antiche fortificazioni difensive di cui restano torri d’avvistamento e tratti di mura con fortini. Sebbene la costa della Sardegna disti solo 10 km, sembra di essere in un altro mondo: lingua, cucina e architettura infatti ricordano la Liguria e la Tunisia. Questo curioso mix culturale ha origini storiche in quanto fu fondata nel '700 da mercanti liguri emigrati in Tunisia che dovettero fuggire alla ricerca di terre più sicure dove mettere dimora. Imperdibile è la cucina carlofortina, particolarmente esaltata durante il Girotonno, un evento gastronomico internazionale che si tiene ogni anno tra maggio e giugno per celebrarne le specialità con competizioni culinarie e live cooking.
Proseguimento in battello verso Sant'Antioco, isola situata a ridosso della costa occidentale della Sardegna alla quale è collegata tramite una sottile lingua di terra e un ponte. Si tratta di una vivace località balneare che si contraddistingue per il suo mare limpido e cristallino e per un entroterra vergine e lussureggiante, tipicamente mediterraneo. Oltre alle sue splendide spiagge, divise tra quelle sabbiose e quelle rocciose, l'isola presenta soltanto due centri abitati: l'omonima Sant’Antioco e Calasetta. Il primo è il villaggio principale, ricco di attrazioni storiche e culturali tra le quali il tophet fenicio, la necropoli Punica e la bellissima basilica del V secolo. Calasetta, invece, ha mantenuto intatte le sue origini di villaggio di pescatori del 1700 e ne ha fatto la sua principale attrazione turistica. Più in generale, tutta l'isola di Sant'Antioco presenta resti pre-nuragici sparsi in tutto il territorio, a testimoniare che fu abitata sin da tempi antichissimi.
Proseguimento per Porto Pino, località balneare della costa sud-ovest famosa per il suo splendido ecosistema dall'aspetto selvaggio: dune di sabbia bianchissima alte anche 20-30 metri, una distesa verde ricoperta di querce, ginepri e pini d’Aleppo, lagune frequentate da eleganti fenicotteri e incantevoli spiagge dalle atmosfere caraibiche.
Sosta a Chia, altra località balneare che sorge su uno dei tratti di costa più suggestivi di tutta l’isola. Di origini antichissime, il piccolo villaggio sarebbe rimasto probabilmente sconosciuto se i vacanzieri amanti del bel mare non avessero scoperto le incantevoli spiagge che si susseguono lungo la sua costa. Il paesaggio è davvero mozzafiato: incorniciano gli arenili il mare limpido, la morbidissima sabbia dorata o bianca e i promontori rocciosi ricoperti di vegetazione mediterranea. I dintorni di Chia sono percorsi da strade sterrate e sentieri perfetti per fare trekking o mountain bike con splendidi panorami.
Visite e pranzo liberi.
Ritorno in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

3° GIORNO: VILLASIMIUS – CAGLIARI – MILANO MALPENSA – CHIERI
Colazione in hotel. Partenza per Villasimius, piccola cittadina che ogni anno viene popolata da migliaia di turisti, incantati dalla bellezza dei suoi scenari: i colori intensi del mare, le acque cristalline, le scogliere di granito, le calette incantevoli, i lunghi tratti di spiaggia, le lagune e le colline verdeggianti. Si trova infatti in prossimità di una serie di spiagge bellissime, che si alternano lungo una costa frastagliata che porta fino a Capo Carbonara. Tutta la zona costiera, che conta fino ad oltre 20 spiagge lungo i suoi 25 km di lunghezza, fa parte di un’area marina protetta. Durante l’estate il centro del paese prende vita grazie a feste folkloristiche, enogastronomiche e religiose.
Pranzo libero e nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto in tempo utile, riconsegna dei veicoli, disbrigo delle pratiche di check-in e imbarco sul volo per Milano Malpensa. Sistemazione in autobus e rientro a Chieri.

N.B: L'ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA

All’atto dell’iscrizione la quota di partecipazione dovrà essere riconfermata in base alla quotazione aggiornata del volo.

La Quota comprende: La Quota non comprende:

- Transfer Chieri – Milano Malpensa A/R
- Volo diretto Milano Malpensa - Cagliari A/R con bagaglio a mano
- Noleggio auto o Van per la durata del viaggio
- Sistemazione in hotel 3 o 4* in mezza pensione

- Spese di autostrade, check-in,  parcheggi, traghetti  (verranno divise alla fine del viaggio tra i partecipanti)
- I pranzi
- Le bevande ai pasti
- Il bagaglio in stiva da richiedere all’atto della prenotazione (prezzo da verificare)
- Ingressi
- Eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
- Tutto quanto non specificato nella sezione “la quota comprende”

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE LE VISITE GUIDATE:
- Prima di effettuare la visita ciascun partecipante è tenuto a misurare la temperatura corporea a casa. Le visite non sono consentite nel caso in cui la temperatura superi i 37,5°;
- Compilare l’autocertificazione che verrà fornita dal capogruppo o dall’accompagnatore prima dell’inizio della visita;
- E’ obbligatorio indossare le mascherine, sia negli spazi aperti che in quelli chiusi, in maniera corretta e che garantiscano la copertura di naso e bocca;
- Durante la visita è obbligatorio mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri partecipanti
- Guanti e igienizzante per le mani non sono obbligatori ma sono comunque raccomandati

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE I TRASFERIMENTI IN AUTOBUS:
- I posti sull’autobus saranno pre-assegnati dall’agenzia e garantiranno le distanze di sicurezza imposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che possono variare dal momento della prenotazione al giorno della partenza effettiva del viaggio;
- La salita e la discesa dall’autobus dovranno essere effettuati in maniera tale da mantenere la distanza di sicurezza minima di almeno 1 metro;
- Gli autobus della Autoservizi Rosso sono regolarmente igienizzati e sanificati prima e dopo ogni servizio;
- La sera precedente il servizio all’interno dei bus della Autoservizi Rosso viene vaporizzata una sostanza antibatterica al fine di sanificare l’ambiente;
- La manutenzione dell’impianto di condizionamento dei bus della Autoservizi Rosso viene regolarmente effettuata dalle officine di assistenza e a seguito dell’emergenza Covid-19, implementata con prodotti sanificanti.


Prodotti Correlati