Il viaggio sarà confermato con minimo 30 partecipanti.

Tour delle Dolomiti

Da Lunedì 16 a Sabato 21 Agosto 2021

€ 815,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA
entro il 30-06-2021

€ 850,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA

€ 110,00
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA

€ 35,00

QUOTA D'ISCRIZIONE OBBLIGATORIA (include polizza medico, bagaglio e annullamento + garanzie covid) 

1° GIORNO: CHIERI – PRATO ISARCO – FIE’ ALLO SCILIAR – SIUSI – VAL PUSTERIA
Ritrovo dei partecipanti a Chieri, sistemazione in autobus GT e partenza verso il Trentino Alto Adige. Colazione a bordo e soste tecniche lungo il percorso.
Arrivo a Prato all’Isarco, che si trova su tre territori comunali e i cui confini sono segnati dal fiume Isarco e dal rio Bria. La maggior parte del paese si trova sul territorio comunale di Cornedo all’Isarco, mentre alcune parti appartengono al comune di Renon e di Fiè allo Sciliar. Il suo nome deriva dalla parola “Plumme” che significa “zattera in legno”, proprio ad indicare che da questa  partivano le zattere che trasportavano il legname fino alla Pianura Padana.
Proseguimento verso Fiè allo Sciliar, situato ai piedi del maestoso, nonché simbolo dell’Alto Adige, massiccio dello Sciliar. Particolarmente suggestivo è il paesaggio naturalistico che circonda il paese il quale varia da vigneti sui pendii verso la Val d’Isarco fino alle scoscese pareti delle cime dolomitiche.
Pranzo tipico in ristorante.
Nel primo pomeriggio tappa a Siusi per poi proseguire nella Val Pusteria. Il paese grazie alla posizione che ricopre all’interno dell’altipiano dello Sciliar, offre scorci fantastici sulle Dolomiti della Val di Fassa e sull’Alpe di Siusi. Lo scenario cambia spostandosi nell’altra valle, maggiormente conosciuta: soprattutto l’Alta Val Pusteria dove le Dolomiti di Sesto e le 3 Cime di Lavaredo fanno da padrone.
Al termine, arrivo in hotel in zona Bressanone e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: VALLE AURINA
Sveglia e prima colazione. Giornata dedicata alla Valle Aurina, comune della provincia autonoma di Bolzano che fa parte della Val Pusteria ed allo stesso tempo della Valle di Tures. Ricca di imponenti vette oltre i tremila metri, acque tranquille e malghe curate con amorevolezza, è un gioiello tra i freddi ghiacciai e i verdi prati.
Pranzo tipico in ristorante durante l’escursione.
Nella pittoresca valle vi sono molteplici attrazioni storico-culturali e naturalistiche. Per citarne alcune troviamo il Castello di Tures che svetta sopra Campo Tures, su uno spuntone di roccia appartenente alla frazione di Acereto. La struttura difensiva è annoverata oggi tra i monumenti più conosciuti di tutta la Valle di Tures e Aurina, nonché tra i castelli più preziosi dell'Alto Adige. Vi è anche il Museo della Lana.  Un tempo la lavorazione di quest’ultima era molto importante in quanto i contadini dovevano anche preoccuparsi di farsi da sé i loro vestiti. L’antica tecnica di lavorazione è ancora in uso e molto ricercata nei capi di alta moda.
Al termine, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° GIORNO: TRE CIME DI LAVAREDO – LAGO DI MISURINA – CORTINA
Dopo la prima colazione, partenza per le Tre Cime di Lavaredo, simbolo delle Dolomiti Patrimonio UNESCO. Situate al confine tra l'estremo nord della provincia di Belluno e della regione delle Tre Cime in Alta Pusteria nell'Alto Adige, sono forse le montagne più conosciute al mondo, le più fotografate grazie ai loro colori e alla loro forma iconica. Sono composte da tre massicci di roccia calcarea: la Grande, che è quella centrale di 2999 metri; la  Cima Ovest di 2973 metri; e la  Piccola  di 2857 metri. Prima di procedere verso Cortina immancabile sosta al Lago di Misurina. La “Perla del Cadore”, così chiamata: a fargli da cornice ci sono le 3 Cime di Lavaredo, i Cadini, il Sorapiss e il Cristallo.
Pranzo tipico in ristorante.
Nel pomeriggio visita del versante veneto delle Dolomiti, precisamente Cortina d'Ampezzo situata nella Valle d’Ampezzo. Arrivo a Cortina, città che vanta una storia millenaria e una lunga tradizione nel turismo e nella moda. Dall’abbigliamento all’antiquariato e all'alta gioielleria è stata in grado di soddisfare i gusti più raffinati in un mix ineguagliabile di passato e futuro. Basta una passeggiata per le vie del centro per innamorarsi della città che conserva ancora tracce indelebili della storia che si perde nella leggenda tra avvicendamenti di antichi romani e popolazioni barbare.
Al termine, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

4° GIORNO: VIPITENO – LAGO DI VALDURNA – SARENTINO
Sveglia e prima colazione, sistemazione in autobus e partenza verso Vipiteno, considerata una delle città più belle d’Italia. Vipiteno possiede un fascino medievale ineguagliabile: il grazioso centro storico e i tanti tesori storico-culturali mettono d’accordo le preferenze di tutti.
Pranzo in ristorante.
Pomeriggio dedicato alla Val Sarentino. La valle meno famosa di tutto il Trentino si distingue per la grande cura dei paesi e del paesaggio, cura che si ritrova ovunque. Qui tradizione e modernità convivono peraltro pacificamente l'una accanto all'altra. Tra le Alpi Sarentine si trova il Lago di Valdurna dal quale si può godere di un incantevole panorama delle Alpi Sarentine, tra cui la Cima di San Giacomo. Possibilità di passeggiata ad anello intorno al lago della durata di h1:30.
Tramite una breve passeggiata è raggiungibile anche la caratteristica Chiesa di S. Nicolò, le cui origini risalgono probabilmente al Duecento. All’interno della chiesa sono stati trovati dei grandi affreschi, insoliti per una piccola chiesa di paese, di S. Nicolò e la storia della Passione.
Proseguimento per Sarentino, capoluogo dell’omonima valle. L’immagine del paese è caratterizzata dall’imponente Chiesa Parrocchiale di Maria Assunta con il suo campanile in stile romanico. Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale il capoluogo sarentinese vide uno sviluppo notevole, tanto che oggi il paese vanta numerosi edifici nuovi oltre che case restaurate a regola d’arte e palazzine residenziali nella aree limitrofe del centro.
Al termine, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

5° GIORNO: ANTERSELVA - BRUNICO
Sveglia con prima colazione in hotel e partenza verso Anterselva. Situata nel Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, è considerata una delle vallate più suggestive di tutto l’Alto Adige. Si divide in Anterselva di Sotto, di Mezzo e di Sopra ed ognuna di essa è un vero e proprio paradiso per chi ama la natura. Pranzo tipico in ristorante.
Pomeriggio dedicato alla visita di Brunico, maggiore centro urbano della Val Pusteria. La cittadina è piena di atmosfera ed è il punto in cui le Valli di Tures, la Valle Aurina e la Val Badia convergono. Ma non solo, la mondanità s’incontra con la bellezza altotesina: in forma di architettura, cultura e storia. Basta varcare una delle imponenti porte della città per ritrovarsi nel bel mezzo di piccole botteghe affianco a rinomate boutique.
Al termine, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

6° GIORNO: PLOSE – CHIERI
Dopo la prima colazione , tempo libero per relax in hotel oppure mattinata dedicata alla Cabinovia di Plose (escursione facoltativa). Grazie a questa si raggiungeValcroce (2.050 m)da dove il panorama montano sarà uno dei più belli! Rientro in hotel per pranzo.
Nel primo pomeriggio sistemazione in autobus e partenza per rientro a Chieri.

N.B:
1. L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA
2. GARANTIAMO IL RIMBORSO della quota versata (non derivante da voucher) nel caso in cui dovessimo annullare il viaggio o posticiparlo a nuova data a causa di restrizioni Covid. Il rimborso avverrà entro 7 giorni dalla data di annullamento.

La Quota comprende: La Quota non comprende:

- Viaggio in autobus GT riservato
- Spese di autostrade, check-in e parcheggi
- Colazione a bordo del bus la mattina della partenza
- Sistemazione in hotel 3/4 stelle
- Pensione completa con pranzi tipici in ristorante (alcuni pranzi potrebbero essere composti da due portate) e cene in hotel
- Le visite come da programma
- Assistenza di un accompagnatore di agenzia

- Tutti gli ingressi
- Mance e spese personali
- La tassa di soggiorno da pagare in loco
- Le bevande ai pasti (l’accompagnatore in loco comunicherà di volta in volta dove e se inclusi)
- Quanto non specificato nella sezione “la quota comprende”

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE LE VISITE GUIDATE:
- Prima di effettuare la visita ciascun partecipante è tenuto a misurare la temperatura corporea a casa. Le visite non sono consentite nel caso in cui la temperatura superi i 37,5°;
- Compilare l’autocertificazione che verrà fornita dall’accompagnatore prima dell’inizio della visita;
- E’ obbligatorio indossare le mascherine, sia negli spazi aperti che in quelli chiusi, in maniera corretta e  che garantiscano la copertura di naso e bocca;
- Durante la visita è obbligatorio mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri partecipanti
-  Guanti e igienizzante per le mani non sono obbligatori ma sono comunque raccomandati

LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO DURANTE I TRASFERIMENTI IN AUTOBUS:
- I posti sull’autobus saranno pre-assegnati dall’agenzia e garantiranno le distanze di sicurezza imposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che possono variare dal momento della prenotazione al giorno della partenza effettiva del viaggio;
-  La salita e la discesa dall’autobus dovranno essere effettuati in maniera tale da mantenere la distanza di sicurezza minima di almeno 1 metro;
- Gli autobus della Autoservizi Rosso sono regolarmente igienizzati e sanificati prima e dopo ogni servizio;
- La sera precedente il servizio all’interno dei bus della Autoservizi Rosso viene vaporizzata una sostanza antibatterica al fine di sanificare l’ambiente;
- La manutenzione dell’impianto di condizionamento dei bus Autoservizi Rosso è regolarmente effettuata dalle officine di assistenza e a seguito dell’emergenza Covid-19, implementata con prodotti sanificanti. 


Prodotti Correlati