Il viaggio sarà confermato con minimo 35 partecipanti.

"Boldini, De Nittis et Les Italiens de Paris" al castello di Novara e il castello-ricetto di Ghemme

Domenica 25 Febbraio 2024

€ 55,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE a persona

€ 12,00
BIGLIETTO INGRESSO ALLA MOSTRA (Gratuito per i possessori di Tessera Musei)

€ 33,00
PRANZO FACOLTATIVO IN RISTORANTE (da prenotare all'atto dell'iscrizione)

Ritrovo dei partecipanti a Chieri, sistemazione in autobus GT riservato e partenza per Novara.
Ingresso al Castello e visita della mostra “Boldini, De Nittis et les italiens de Paris”. L’evento è dedicato ad alcuni degli artisti italiani più noti e amati della Parigi del secondo Ottocento, tanto da essere internazionalmente riconosciuti come “Les italiens de Paris”, in particolare troviamo Giuseppe Boldini e Nittis. Il percorso espositivo si articola in otto sezioni, per un totale di circa novanta opere provenienti da collezioni pubbliche e private. Il percorso ricalca l’andamento delle suggestive sale del Castello e illustra il lavoro dei pittori italiani di maggior successo attivi nella Parigi del secondo Ottocento e del primo Novecento.
Pranzo libero o facoltativo in ristorante.
Successivamente trasferimento a Ghemme, da sempre territorio di contesa data la sua posizione strategica lungo le rive del Sesia, che rende i suoli ricchi e fertili. Sarà occasione di scoprire nel suo centro storico il castello-ricetto, uno dei meglio conservati del territorio, che fu edificato tra l’XI ed il XV secolo su iniziativa degli stessi abitanti, per far fronte alle incursioni ed ai saccheggi nonché come rifugio per la popolazione e le derrate alimentari. In origine il castello era circondato da un fossato e da mura di cinta perimetrali alte circa quattro metri, parzialmente visibili ancora oggi su tre dei quattro lati. Oggi ospita eventi e sagre legati essenzialmente al vino delle colline novaresi.
Ghemme è celebre anche per aver dato i natali al grande architetto Alessandro Antonelli, famoso per la Mole di Torino e la Cupola di Novara, che qui ha lasciato traccia delle sue opere con lo Scurolo della Beata Panacea nella Chiesa Parrocchiale.
Al termine della visita, trasferimento in bus e partenza per il ritorno a Chieri.

N.B: L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI LASCIANDO TUTTAVIA INALTERATO IL CONTENUTO DEL PROGRAMMA

La Quota comprende: La Quota non comprende:
  • Viaggio in autobus GT riservato
  • Costi di autostrade, check-in e parcheggi
  • La colazione servita a bordo del bus
  • Visite come da programma
  • Assistenza di un accompagnatore
  • Il biglietto di ingresso alla mostra (€ 12,00 – gratuito per possessori di Abbonamento Musei)
  • Il pranzo facoltativo da prenotare all’atto dell’iscrizione al costo di €. 33,00
  • Spese di carattere personale e altri ingressi
  • Quanto non specificato nella sezione “la quota comprende”

---


Prodotti Correlati